Il meridione ci regala come sempre dei sapori inconfondibili, quei caldi sapori che sanno di buono.
Prodotti semplici e sinceri che riportano la mente alle terre in cui sono stati prodotti. Come ad esempio gli scaldatelli, grandi taralli dall'aspetto allungato. Sia bolliti che al forno, dopo una lenta lievitazione in ambienti ad umidità controllata, sanno regalarci la friabilità inconfondibile che li ha resi famosi. Odore, colore e sapore ci fanno immaginare esattamente la loro storia e le sapienti mani che li fanno allo stesso modo da sempre.
Quella degli scaldatelli è una storia antica, la ricetta è nota e usata in tutto il meridione, che fa della sua intramontabilità una questione di gusto. Essendo un prodotto in grado di mantenersi per lunghi periodi, veniva tenuto come alimento sulle navi greche e proprio grazie a quelle navi che trovarono riparo nelle coste del nostro bel paese che ora fanno parte della tradizione culinaria del meridione. Hanno affrontato il tempo come companatico e sfizio di tutte le classi sociali arrivando all'equilibrio dell'attuale ricetta che esprime perfettamente il colore e il clima quasi torrido da cui nasce la loro materia prima.
Un ottimo boccone di quelle soleggiate terre che ci ricordano sempre i tesori che abbiamo fuori dalla porta.

li trovi (QUI)